Wine News17 giugno 2020

Vino e fumetti, il celebre manga "Kami no shizuku" parla anche inglese

Vino e manga giapponesi, abbinamento insolito, che, negli anni passati, ha trovato un successo quasi inaspettato con "Kami no shizuku", il fumetto della firma Tadashi Agi, che narra le vicende di due fratelli che devono sfidarsi a colpi di degustazione per riconoscere i "12 apostoli" del vino più un vino misterioso per avere l'eredità del padre, celebre critico enoico giapponese, ovvero una collezione di vini da oltre 20 milioni di dollari. Fumetto che ha fatto furore in Giappone, già tradotto in francese (con il titolo "Les Gouttes de Dieu", premiato negli anni da "La Revue du Vin de France" e che, da qualche mese, è stato tradotto anche in inglese, con il titolo "Drops of God", per ora 22 volumi su 44), fruibili anche on line grazie a Comixology, la piattaforma dedicata ai fumetti di Amazon.

Un modo curioso per viaggiare con la fantasia, per immagini e avventure, nel mondo del vino seguendo le avventure dei protagonisti, dalla Francia al Giappone, dagli Stati Uniti al Sudafrica, passando per l'Italia, ovviamente. Perchè tra gli "apostoli" che i due contendenti devono riconoscere, ci sono anche grandi vini italiani, come il Barolo Cannubi Boschis 2001 di Luciano Sandrone ed il Barolo Falletto 2001 di Bruno Giacosa, ed il Brunello di Montalcino 2005 di Poggio di Sotto.

Un legame peculiare quello tra il fumetto giapponese e la città del Brunello, con Tadashi Agi, pseudononimo usato da Yuko and Shin Kibayashi, che hanno realizzato la piastrella celebrativa dell'annata 2009 del Brunello di Montalcino. E chissà che sull'onda di milioni di copie vendute fin dalla prima edizione in giapponese, la storia non si tradotta prima o poi anche in italiano, e si parli così del vino come de "Le Gocce di Dio"...