Wine News10 aprile 2020

La passione per il vino corre su web e social. Anche tra le stelle della Nba, che bevono italiano

Degustazioni di vino, forum e chiacchiere on line. Con gran parte del mondo in quarantena, la passione per il vino si è riversata sul web e sui social. Un fenomeno da cui non sono esenti neanche i grandi campioni dello sport americano, Nba in testa, dove tra i colossi della palla a spicchi è scoppiata da tempo la passione per il grande vino. Come quella confessata dalla guardia dei Miami Heat Jimmy Butler per il Sassicaia della Tenuta San Guido (che ha anche visitato, nei mesi scorsi, con tanto di foto dedica a vicenda con Priscilla Incisa della Rocchetta) in "What's in Your Glass?", l'appuntamento settimanale su Instagram tenuto da uno dei giocatori di basket più importanti ed innamorati del vino, Carmelo Anthony, stella dei Portland Trail Blazers, che ama conversare di vino con gli appassionati di tutto il mondo, come riportato da "Wine Spectator". Con Anthony che, nella eno-chiacchierata con il collega, avversario e amico, ha brindato con lo Chablis 2011 di William Fèbre, mentre Butler ha messo nel calice l'italianissimo Sassicaia 2010.
Due "vittime" illustri di una passione che, speriamo, aiuti il mercato del vino italiano e mondiale a tornare a marciare spedito in Usa, quando la pandemia sarà finita, e la vita tornerà a scorrere, come la palla da basket tornerà ad infilarsi nell'anello, e il vino a riempire i calici.