Wine News25 luglio 2019

La contraffazione "ruba" 6,1 miliardi di euro all'anno al settore del vino e dei liquori in Ue

La contraffazione è, ad oggi, uno dei grandi problemi che affliggono il mercato mondiale del vino. Notizie di truffe, di scoperte di false bottiglie, di grandi vini e non solo, sono all'ordine del giorno. E a calcolare "il conto", salatissimo, per il settore del wine & spirit, a livello europeo, è l'Euipo, l'ufficio Ue per la tutela della proprietà intellettuale, che nel suo ultimo report 2019, stima che il settore abbia perso mediamente, ogni anno, tra il 2012 ed il 2016, qualcosa come 2,4 miliardi di euro di vendite dirette (il 6% del totale) a causa dei falsi, cifra che arriva a 6,1 miliardi di euro se si guarda al giro d'affari complessivo, con un costo importante anche in termini di lavoro, con 38.885 posti persi a causa dell'industria dei falsi, e 2,1 miliardi di euro di tasse non versate. Una fetta importante, dunque, quella della contraffazione di vino e liquori, su un totale europeo, tra i vari settori, che stima perdite di ben 92,3 miliardi di euro ogni anno.