Wine News28 ottobre 2019

"Il vino è promozione di una comunità di persone e di tradizioni locali": parola del Premier Conte

Nonostante le tensioni nel Governo, ci pensa il vino d'Italia a rasserenare il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Che, nei giorni scorsi, a Roma, accompagnato dal presidente dei Sommelier Ais Antonello Maietta, ha voluto visitare i produttori e assaggiare i migliori vini con le "4 Viti", il massimo riconoscimento assegnato dalla guida "Vitae 2020" dei Sommelier. "Siamo il primo paese che produce vino al mondo, di questo dobbiamo essere orgogliosi. Dietro c'è un lavoro di squadra, il sistema Italia. Il vino ha un radicamento sul territorio, è promozione di una comunità di persone e tradizioni locali", ha detto Conte, sottolineando i "numeri impressionati dell'industria vitivinicola italiana, con oltre 50 milioni di ettolitri prodotti". Un Conte che, sotto il tetto de La Nuvola di Fuksas, ha regalato anche una visione ottimistica sulle esportazioni di vino italiano: "il nostro export va fortissimo, potrà crescere di più anche negli Usa: come sapete questa tensione commerciale per fortuna ci sta risparmiando", ha sottolineato il premier. Ora è atteso su un altro palco enoico, quello del Congresso Assoenologi, di scena a Matera, dal 31 ottobre al 2 novembre.