Wine News23 settembre 2019

Classifiche: ecco "Larner List", la "Top 100" dei vini italiani per la firma di "The Wine Advocate"

Nel mondo delle classifiche del vino, è in arrivo una novità tutta dedicata al vino italiano, e di forte proiezione internazionale: da oggi inizia il countdown della "Larner List", la "Top 100" dei migliori assaggi dell'anno di Monica Larner, firma italiana per la più prestigiosa tra le riviste del vino mondiale, "The Wine Advocate", fondata da Robert Parker. L'annuncio arriva da Facebook, dove, da oggi alla fine dell'anno, sarà svelato, giorno per giorno, un vino, con il n. 1 assoluto che sarà pubblicato il 31 dicembre.

"È una cosa che volevo fare da tempo - racconta a WineNews Monica Larner - e siccome quest'anno sono in avanti con le mie degustazioni, sono in grado di creare una lista di 100 vini - la maggior parte già pubblicati, altri che saranno pubblicati nei prossimi numeri di "The Wine Advocate" - da raccontare negli ultimi 100 giorni dell'anno. In più, volevo provare un nuovo modo di comunicare il nostro lavoro per "The Wine Advocate", usando meglio i social media a mia disposizione. In più, visto che ho un archivio di foto sia di vini che di piatti e paesaggi molto grande, metterò delle foto, anche di piatti, insieme a tutti i vini nella mia "Top 100" (selezione degli oltre 4.400 vini italiani le cui recensioni sono state pubblicate, nel 2019, su "The Wine Advocate", testata sempre più sotto l'egida del gruppo Michelin, ndr), perchè è più bello raccontare anche il contesto legato a quel vino. Ogni puntata giornaliera diventa così una piccola "stories" sui social media. Ho creato l'hashtag #larnerlist per poter creare un filo per legare il progetto. L'idea è mia, ma in verità tutti noi "reviewers" pubblichiamo foto delle nostre bottiglie preferite. Io volevo crearne un ordine, una struttura di presentazione". E così, il countdown partirà nelle prossime ore, da domani al 31 dicembre, "e insieme, in quella data, pubblicherò un articolo su "The Wine Advocate" con tutta la mia lista. In tal modo il mio vino preferito "numero 1" dovrebbe essere svelato sia sul nostro sito che sui social nello stesso momento".

Una lista, che seguirà criteri precisi, e conterrà vino "che hanno una rapporto qualità-prezzo molto interessante, che sono simboli del Regioni italiane, dalla Valle d'Aosta a Pantelleria, o vini da vitigni autoctoni che mi stanno particolarmente a cuore, che sono novità che mi sono rimasti impressi e, in generale, vini che mi hanno colpito per il loro puro splendore, per la loro esuberanza ed importanza. Vini che entusiasmano, con quelli da 100 a 51 che seguiranno più una logica di qualità-prezzo, e dal 50 al n. 1 più un criterio legato ad una logica di eccellenza e di collezionismo".